La Storia

Appartenente al gruppo ampelografico delle “Tintorie” (varietà di bacca con buccia molto colorata), fino al 1800 ha rappresentato uno dei pilastri della nostra regione, ma già dal primo dopoguerra si assistette alla sua improvvisa scomparsa, vuoi a causa della sua scarsa adattabilità alla pianura, vuoi per la diffusione della fillossera, vuoi per l’avvento di colture, indubbiamente, più produttive e solo l’ostinazione di pochi viticoltori della zona ne ha impedito la definitiva scomparsa.